+-100%

Banche dati

 

L’Archivio di Stato di Napoli, attraverso le sue banche dati, mira a rappresentare e a rendere accessibili le informazioni sul patrimonio documentario secondo uno schema che, descrivendo gli archivi in base a una struttura livellare, procede dal generale al particolare.

Nella sezione Banche dati è possibile visionare le schedature analitiche di molti fondi o serie archivistici, nonché la digitazione di numerosi inventari presenti nella nostra Sala Studio.

Il sistema intende descrivere anche i soggetti (istituzioni, persone, famiglie) che hanno prodotto gli archivi, nonché le relazioni, non sempre biunivoche, fra questi due tipi di entità.

I complessi documentari, di cui esistono banche dati analitiche, sono collocati in ordine alfabetico. A sinistra di ogni livello compare il simbolo di una cartella. Quando è chiusa, significa che esistono dei livelli inferiori; quando il simbolo si presenta con la rigatura vuol dire che ci si trova all’ultimo livello di descrizione.

Ogni scheda, inoltre, riporta sempre la struttura gerarchica di appartenenza e la segnatura archivistica.

 

All’applicazione si può accedere attraverso tre modalità:

1)      esplorando la sequenza degli archivi e delle loro articolazioni (serie, sottoserie, partizioni);

2)       digitando una parola o un’espressione significativa in “cerca nell’archivio” spuntando un singolo fondo dalla pagina generale oppure aprendo la singola banca dati;

3)      “ricerca multiarchivio”, dall’Home page compilando la stringa “cerca in tutto il patrimonio” oppure da Banche dati selezionando tutte le banche dati con l’apposito comando.
Le banche dati realizzate in passato, con diversi strumenti informatici (word, access, excel), sono state trasformate in PDF e inserite, come allegati digitali in Repertorio degli strumenti di ricerca.

 

 

ATTENZIONE: la ricerca semplice consente l’accesso ai contenuti con un solo termine per volta, rendendo necessaria una selezione a posteriori dei risultati ottenuti. Gli operatori booleiani permettono, invece, di combinare in vario modo più concetti nella stessa ricerca. In particolare indicano:

and = due o più termini devono essere tutti presenti;

or   = deve essere presente almeno uno dei due termini;

not = deve essere presente solo il primo e non il secondo;

  *   = con l’asterisco la ricerca si estende a tutti i documenti che contengono la radice del termine, nella posizione in cui è inserito. Questa opzione è molto importante per i nomi di persona o di luogo che nel tempo possono aver subito dei mutamenti.

 

Comments are closed.

  • Complessi documentari dell'Archivio di Stato di Napoli
  • Anagrafe
  • Procura generale presso la Corte di Appello di Napoli
  • Inventario