struttura gerarchica
  • Complessi documentari dell'Archivio di Stato di Napoli 
  • Sede centrale 
serie
Complessi documentari (Anagrafe degli archivi)
livello di descrizione
Fondo
titolo e estremi cronologici
Ministero di agricoltura, industria e commercio1810 - 1878
descrizione fisica
pezzi  754
soggetto produttore
Ministero di agricoltura e commercio, Napoli
Ministero della polizia generale, Napoli
collocazione
locale 130
storia istituzionale
Il Ministero fu istituito con decreto del 17 novembre 1847 per trattare affari fino allora di competenza del Ministero dell'Interno. Successivamente con decreto del 17 novembre 1849 il Ministero fu soppresso e gli affari nuovamente trasferiti al Ministero dell'Interno, dal quale furono stralciati a seguito del r. d. dell'8 agosto 1861 che istituì una Delegazione speciale del Ministero di agricoltura, industria e commercio per le province napoletane, quale diramazione di quel Ministero istituito per il Piemonte con decreto del 5 luglio 1860. Alla periferia il Ministero corrispondeva, per gli affari di competenza, con l'Intendente preposto alle singole circoscrizioni provinciali.
storia archivistica
L'Archivio di questo Ministero, pervenuto all'Archivio generale dagli archivi romani nel luglio del 1889, è stato completamente revisionato e riordinato da Catello Salvati nel 1970, sulla base dell'originario inventario di consegna, con le integrazioni avvenute in seguito alla revisione delle scritture e con il controllo di quanto esposto dal Trinchera. Sebbene il Ministero fosse stato istituito con decreto del 17 novembre 1847, nel suo archivio si trovano anche pratiche precedenti alla costituzione
(fino al 1809). Così pure il limite del 1861 è, in qualche caso, superato fino ad arrivare al 1862, in conseguenza delle trasformazioni del Ministero come istituzione e di quelle del suo archivio. Le vicende archivistiche del fondo hanno determinato lo smarrimento di alcuni fasci, come quelli compresi fra i nn. 89 e 121 che, all'epoca, come da annotazione apposta a p. 5 del vecchio inventario di consegna, sarebbero stati spediti al Ministero in Torino. Il complesso archivistico, nella disorganicità delle serie, rispecchia, quindi, le vicende dello istituto che lo produsse. Nel costituire il nuovo inventario, sulla base delle sei serie in cui erano suddivise le carte nello inventario di consegna, il Salvati ha unificato la numerazione in un unico numero di corda, pur con il riferimento alle segnature precedenti ed ha compilato un indice per materia per rendere ancora più particolare ed efficace la ricerca per i singoli argomenti.
ambiti e contenuto
Monti pecuniari e frumentari, Annona, Olio e vino; Agricoltura e pastorizia; Fiere e mercati; Commercio interno e estero; Marina mercantile; Consoli e viceconsoli; Camera di Commercio; Società economiche; Reale Istituto di Incoraggiamento; Società estera per gli incendi; Pesi e Misure; Vaiuolo e vaccinazioni; Salute pubblica; Scuole nautiche; Cassa di prestanza; Privative; Stemmi dei Municipi; Pesca; Economia delle acque; Affari forestali; Miniere; Popolazione; Commissioni statistiche generali; Cassa di Risparmia; Zecca dei debiti e prestiti
strumento di ricerca
0409 Ministero agricoltura e commercio - Inventario generale
0526 Le privative industriali: - Intendenza di Napoli II versamento nn. 25-26 - Ministero degli affari interni primo inventario nn. 2244-2254 - Ministero degli affari interni secondo inventario nn. 582-592 - Ministero dell'agricoltura industria e commercio [controllare testo]
0955 Agricoltura, Industria e Commercio - I Inventario
informazioni redazionali
Revisionato da F. Salemme il 23 marzo 2016