+-100%
struttura gerarchica
  • Complessi documentari dell'Archivio di Stato di Napoli 
serie
Complessi documentari (Anagrafe degli archivi)
livello di descrizione
Fondo
titolo e estremi cronologici
Comitato provinciale di liberazione di Napoli1945 - 1946
descrizione fisica
pezzi  46
collocazione
stanza 174
storia istituzionale
Costituito dai rappresentanti dei sei partiti antifascisti, liberale, azionista, democristiano, democratico del lavoro, socialista, comunista, e della federazione di combattenti e reduci, il comitato si occupò di tutti i più drammatici aspetti della vita cittadina all'indomani della liberazione della città (settembre 1943). Ordinata per categorie, la corrispondenza con le autorità italiane ed alleate, con i CLN di altre province, con enti diversi, con partiti, associazioni e personalità, riguarda in particolare il delicato problema dell'epurazione antifascista, la nomina della commissione e delle sottocommissioni per le designazioni a cariche pubbliche, e le complesse vicende legate alla "ricostruzione" della città., dopo le gravi distruzioni belliche. Si occupò quindi del reinserimento dei reduci, dei problemi dei disoccupati, dei soccorsi ai sinistrati, della ricostruzione degli alloggi e dei danneggiati dal regime fascista.
ambiti e contenuto
Le carte furono consegnate all'Archivio di Stato di Napoli dalla segreteria dello stesso CLN il 19 agosto 1946, per disposizione del Comitato centrale di liberazione nazionale. L'ordinamento, a causa di successivi rimaneggiamenti, non corrisponde, però, all'elenco redatto dall'Ufficio stralcio del CLN ferroviario compartimentale di Napoli l'8 ottobre 1946.
strumento di ricerca
0472 Comitato provinciale di liberazione di Napoli - Inventario
1053 Comitato di Liberazione Nazionale