struttura gerarchica
  • Complessi documentari dell'Archivio di Stato di Napoli 
serie
Complessi documentari (Anagrafe degli archivi)
livello di descrizione
Fondo
titolo e estremi cronologici
Piante e disegnisecc. XVI - XX
descrizione fisica
pezzi  1130
collocazione
stanza 138-139
ambiti e contenuto
Alle due importanti raccolte di piante conservate presso la Biblioteca Nazionale di Napoli e presso la Società Napoletana di Storia Patria, si aggiunge quella conservata presso l'Archivio di Stato di Napoli che consta di 1130 esemplari rinvenuti durante la revisione del materiale documentario recuperato dopo gli eventi bellici del 1943 e realizzata per integrare il materiale cartografico descritto in occasione della mostra in onore di Bartolomeo Capasso durante l'XI Congresso geografico italiano, svoltosi a Napoli nel 1930. Il materiale cartografico di cui si tratta fu, in un primo momento, identificato e suddiviso in gruppi da Luciana Mazzoleni e successivamente, l'opera di identificazione fu proseguita dall'architetto Giancarlo Alisio e da Giovanna Montesano, la quale ordinò definitivamente il fondo, redigendo un inventario analitico corredato da un indice toponomastico.
Le piante e i disegni sono stati collocati in cartelle numerate con cifre romane da I a XXXVII, e all'interno di ogni cartella, i singoli pezzi sono numerati con cifre arabe. Il fondo si articola nella maniera seguente:
Cartella I: 1-12 "Piante della città di Napoli di Luigi Marchese con l'indice delle cose più notabili" (1813), divisa a colori e per quartieri;
Cartella II: 1-17 "Carte topografiche dei quartieri della città di Napoli" (1830): si tratta di tavole a colori che si riferiscono a sette quartieri della città;
Cartella III: 1-25 "Raccolta incompleta di piante della città di Napoli riguardante il sistema di fognature";
Cartella IV: 1-34 "Pianta topografica della città di Napoli detta Giambarba": si tratta di 24 tavole più 10 riproduzioni di diverse parti delle precedenti;
Cartella V: 1-7 "Piante generali di Napoli" datate tra il XVII e il XIX secolo;
Cartella VI 1-7 "Comune di Napoli -Quadri di unione delle sezioni della città";
Cartella VII 1 "Pianta del Grande Archivio di Stato di Napoli e della chiesa e monastero dei SS. Severino e Sossio con adiacenze, dell'ing. Ercole Lauria": si tratta di 74 tavole a stampa;
Cartella VIII 1-38 "Piante dell'Archivio di Stato di Napoli" secc. XIX-XX
Cartella IX 1-42 "Piante, disegni e schizzi del Castel Captano di Napoli" (1856-1890);
Cartella X 1-42 "Palazzi Reali: Napoli e Teatro S. Carlo. Capodimonte, Caserta. Portici" (1737-1745);
Cartella XI 1-79 "Siti Reali: Carditiello, Castellammare, Persano, Procida, Venafro" (1738-1760): alcune delle piante sono firmate da Luigi Vanvitelli;
Cartella XII 1-42 "Edifici civili di Napoli" (1716-1761);
Cartella XIII 1-21 "Monasteri e chiese diverse" (secc. XVII-XX);
Cartella XIV 1-21 "Monasteri e Chiese: Gesù Vecchio, San Domenico Maggiore, Santa Maria degli Angeli" (secc. XVII-XIX);
Cartella XV 1-21 "Napoli-topografia" (secc. XVII-XIX);
Cartella XVI 1-27 Piante relative ad edifici civili e religiosi fuori Napoli (secc.XVII-XIX);
Cartella XVII 1-37 "Edifici civili e religiosi fuori Napoli - Edifici civili" (secc.XVIII-XX);
Cartella XVIII 1-33 Piante relative ad edifici civili (sec. XVIII);
Cartella XIX 1-40 Piante relative ad edifici religiosi, senza data;
Cartella XX 1-2 "Piante delle proprietà del principe d'Angri Marcantonio Doria (1807-1808);
Cartella XXI 1-11 "Proprietà dei Borboni a Roma e Caprarola" (1741);
Cartella XXII 1-78 "Forti, battaglie, cannoni, navi" (1741-1829);
Cartella XXIII 1-33 "Disegni e Profili di terreni, ferrovie, opere provvisionali e macchine" (1743-1854);
Cartella XXIV 1-13 "Rilievi di Antichità - Ercolano, Pompei, Sicilia, Siracusa, Ventotene" (sec. XVIII);
Cartella XXV 1-67 "Disegni di scenografia, obelisco di Bitonto, decorazioni in stucco, altari, stemmi" (secc. XIX);
Cartella XXVI 1-90 "Particelle catastali", in ordine alfabetico per località (1563-1788);
Cartella XXVII 1-43 "Carte con sole scritte" 1346-1899;
Cartella XXVIII 44-76 "Carte con sole scritte" 1700-1818: si tratta di una miscellanea di natura eterogenea allegata alle piante;
Cartella XXIX 1-4 "Carte geografiche del Regno di Napoli" (1807);
Cartella XXX 1-16 "Carte dei Presidi di Toscana e carte topografiche della circoscrizione ecclesiastica del Regno delle Due Sicilie (1858-1860);
Cartella XXXI 1-31 "Carte geografiche delle province del Regno di Napoli, mappe e planimetrie" (sec. XVIII-XIX);
Cartella XXXII 1-30 "Carte geografiche";
Cartella XXXIII 1-13 "Carte geografiche per la Sicilia" (1720-1796);
Cartella XXXIV 1-18 "Carte geografiche e topografiche diverse" (1762-1930);
Cartella XXXV 1-24 "Carte topografiche straniere" (1738-1957), tra le quali si segnalano quelle relative all'Austria, all'America, alla Spagna e alla Russia;
Cartella XXXVI 1-46 "Copie fotografiche di piante provenienti da fondi diversi e carte allegate" (secc. XVI-XX);
Cartella XXXVII 1-15 "Copie fotografiche di Castel Nuovo, di Castel dell'Ovo e Forte S.Elmo", senza data.
Bisogna sottolineare che molte piante si conservano nei diversi fondi dell'Archivio di Stato di Napoli, tra i quali quelli delle istituzioni, ma anche quelli degli archivi privati. Si segnalano le "Piante Topografiche di Abruzzo", stralciate dal fondo del Ministero dell'Interno, riunite in tre volumi, relative alle province di Abruzzo, ordinate alfabeticamente e datate tra il 1759 e il 1814;
le "Piante dei Tratturi e dei R. Siti del Tavoliere" relative ai tratturi, alle strade di passaggio per il pascolo delle greggi nel Tavoliere di Puglia. Tali piante sono state ordinate alfabeticamente per paese e per provincia, con le relative segnature archivistiche, da Dora Musto e si riferiscono agli anni 1774, 1806, 1813 e 1851. Si segnalano ancora il "Volume di piante antiche e nuove", in tutto 13, con allegati verbali delle misure, relativamente ai boschi siti nel comune di Montesantangelo (1813-1851).
strumenti di ricerca presenti in Sala di Studio
inv. 543-544. 
link allo strumento
strumento xDams