struttura gerarchica
  • Complessi documentari dell'Archivio di Stato di Napoli 
  • Archivi privati 
serie
Complessi documentari (Anagrafe degli archivi)
livello di descrizione
Fondo
titolo e estremi cronologici
Cristiani di Caselle1507 - 1872  con docc. in copia dal 1486
descrizione fisica
pezzi  9
metri lineari  1
soggetto produttore
Cristiani, marchesi di Caselle (secc.XV-XIX)
ambiti e contenuto
Il piccolo fondo, pervenuto in casa del principe di San Nicandro nel 1874, in seguito all'acquisto degli immobili di proprietà Cristiani di Caselle, fu donato all'Archivio di Stato di Napoli nel mese di maggio 1967 dalla principessa Ippolita Barberini di San Nicandro.
L'archivio è costituito da otto volumi rilegati in cuoio rosso e da una busta. La documentazione, membranacea e cartacea, ordinata cronologicamente, comprende atti di natura storico-feudale e amministrativa, relativi agli interessi che la famiglia Cristiani aveva soprattutto per il territorio di Caselle in Pittari, in provincia di Salerno. Si annoverano anche scritture di carattere genealogico, carte di successione, tra le quali testamenti, fedi di preamboli; carte di famiglia, tra cui fedi di battesimo, capitoli matrimoniali, privilegi, concessioni di uffici e di cariche ai membri della famiglia; diversi istrumenti notarili e alcuni albarani. Si segnalano 34 pergamene (istrumenti, bolle, privilegi) e un fascicolo cartaceo contenente istrumenti per il marchese di Caselle dal 1812 al 1872. Nell'archivio Cristiani di Caselle sono confluite alcune carte appartenenti ai Grimaldi, tra le quali il testamento di Nicolò Grimaldi del 1713, redatto da Giuseppe Cristiani, procuratore di Caterina e di Teresa di Marco, e alcune scritture di natura giudiziaria relative alla famiglia Mazzarotta.
strumenti di ricerca presenti in Sala di Studio
inv. 668.  a cura di Domenica Porcaro