+-100%
serie
Enti
codice
0000000442
intestazione autorizzata
Prima segreteria di Stato, Napoli
contesto: Regno di Napoli
date: 1734 - 1789
date di esistenza
1734 - 1789
storia
Istituito il 29 aprile 1734, questo fondamentale organo del governo di Carlo di Borbone aveva attribuzioni molto ampie, soltanto successivamente ripartite fra le diverse articolazioni dell'amministrazione centrale dello Stato napoletano. Questa Segreteria aveva competenza sugli affari esteri, su quelli relativi alla guerra, alla marina, alla Casa Reale, all'economia, alla finanza e sugli affari ecclesiastici.
Una prima riorganizzazione dell'apparato di governo fu attuata già il 30 luglio 1737 dallo stesso Carlo, che portò a quattro le Segreterie di Stato, attribuendo alla Prima i soli affari di guerra, di marina, di commercio, di Casa Reale e dei siti reali. Il 10 giugno 1755 le sue competenze furono però ripartite fra quella di grazia e giustizia, a cui spettarono gli affari riguardanti la Casa Reale e i siti reali, e quella degli affari di finanza. Il 6 ottobre, alla vigilia della sua partenza per la Spagna, il re ripristinò la Prima Segreteria di Stato, affidandone l'incarico a Bernardo Tanucci, poi sostituito il 27 ottobre 1776 da Giuseppe Beccadelli Bologna, marchese della Sambuca. Con risoluzione del 26 maggio 1778 furono restituite alle Segreterie di Stato le competenze precedentemente cumulate dalla Prima, che in tal modo fu liberata degli affari di giustizia, di quelli riguardanti gli stati allodiali, medicei e farnesiani, passati alla Segreteria di grazia e giustizia. Il 19 ottobre 1782 la Segreteria di Stato di azienda fu sostituita dal Supremo Consiglio delle finanze, presieduto da un direttore di finanze, e composto dai quattro segretari di Stato. Il 17 luglio 1789 la Prima Segreteria di Stato fu divisa in due distinte Segreterie, quella degli affari esteri e quella di Casa Reale.
condizione giuridica
uffici centrali di Antico regime
documentazione collegata
Raccolta di trattati diplomatici estratti dall'Archivio del Ministero degli affari esteri
Affari interni della Segreteria di Stato e del Ministero degli affari esteri.
fonti
A. PANNONE: Lo Stato borbonico. Saggio di storia del diritto napoletano, I, Firenze, Seeber, 1924.
C. SALVATI: L'Azienda e le altre Segreterie di Stato durante il primo periodo borbonico (1734-1806), Roma, Ministero dell'Interno, 1962 (Quaderni della "Rassegna degli Archivi di Stato").