+-100%
struttura gerarchica
  • Mostre temporanee
  • Napoli e il Mediterraneo islamico nei documenti del Ministero degli affari esteri (1734 - 1860).
serie
Mostre temporanee
livello di descrizione
fondo
titolo e estremi cronologici
Giuseppe Romano, console napoletano a Costantinopoli, scrive a Luigi de' Medici, ministro degli affari esteri, notando come la crisi greco-turca ha avuto una svolta imprevista a causa del mutato atteggiamento delle potenze europee. Il nuovo zar Nicola I appariva, infatti, più deciso del suo predecessore Alessandro I ad estendere le mire espansionistiche della Russia nei Balcani e l'Inghilterra vedeva nella Grecia indipendente nuovi mercati per i propri interessi commerciali1825 mar. 10Pera di Costantinopoli
collocazione
Ministero degli affari esteri, 246