+-100%
serie
Persone
codice
0000000582
intestazione autorizzata
Barreca, Vincenzo, viceavvocato erariale, ( - 1939), Italia
contesto: Italia
luogo/hi
Napoli  (residenza)
storia
Il commendatore Vincenzo Barreca svolse l'attività di regio viceavvocato erariale presso l'Avvocatura erariale di Napoli, trattando numerose cause per la rivendicazione di beni al Demanio. Oltre la causa contro gli eredi di Gioacchino Murat, documentata ampiamente dagli atti conservati nel suo archivio personale, il Barreca portò avanti un'altra causa di notevole mole, relativa alle ferriere di Calabria e nota anche come "Causa Fieramosca". Ne scrisse un'ampia memoria pubblicata nel 1921, con il seguente titolo: "Pel Demanio dello Stato (Intendenza di Finanza di Napoli) e Ministero di Agricoltura (Ispezioni Forestali di Catanzaro o di Reggio Calabria contro i signori Ferrara e Marchese De Felice nonché l'interventore Capalozza. Avverso le pretese rivendicazioni da parte degli aventi causa dagli eredi di Cesare Fieramosca, delle Ferriere di Calabria, con miniere, monti, acque etc. che diconsi dallo imperatore Carlo V concessegli con privilegi del 1523-1526. Causa passata in deliberazione il 21 ottobre 1921 nella terza Sezione del Tribunale civile e penale di Napoli".
Il figlio di Vincenzo Barreca, Giuseppe, seguì le orme paterne svolgendo la professione di avvocato.
documentazione collegata
Carte Barreca