struttura gerarchica
  • 00030.00001.00007 -  Regia Camera della Sommaria. Segreteria. Partium - Inventario 1468 - 1688 
serie
Segreteria. Partium - Inventario
livello di descrizione
unitą archivistica
titolo e estremi cronologici
Vol. 181482
unitą di conservazione
volume  18 
segnature
segnatura precedente: Partium 25 1482.In camera Summaria littera A scansia prima numero 32.
ambiti e contenuto
Partium 25 1482.In camera Summaria littera A scansia prima numero 32.

f. 162 Monasterio di Santo Agostino di Gaeta, per la concessione di tomola 200 l'anno di sale dal fundico di Gaeta per escambio d'annui onze 10 concesseli.
f. 164t Pietro Bonello di Barletta, concessione che possa esercitare officij di luocotenente in certe terre dela provincia.
f. 165t Cittą di Benevento et suoi cittatini che sia franchi di collette per li territorij in qualunque loco.
f. 171; 228; 230; 248 Conte di Maddal'una, per lo passo del Sesto.
f. 190 Universitą de Civita Ducale, supplica Sua Maestą che possa fare fundico di sale in essa terra.
f. 206t Abbatia de Formosa d'Altomonte per annui onze 12 sopra le saline di detta terra per un suo territorio dove si č fatta una salina.
f. 210t Ioannotto Standardo, utile signore del casale di Santo Antamo, come anco patrone della gabella del terza del vino di detto casale.
f. 239 Iacono Calise di Castello a' mare di Stabia et Cola suo padre, per la concessione della gabella del quartuccio di detta cittą et (de Sturnete), lo frutto di detta concessione li danno la gabella dela cotona et fiamma de muro con l'esattione de grana 15 per onza.
f. 224t; 240 Ingarao Iuangnes, castellano di Gaeta.
f. 247t Geronimo Michele di Manfredonia, castellano di Manfredonia.
f. 253 Cittą di Benevento, per l'immunitą per suo privilegio della mercantie in regno.
f. 253t Universitą de Stenti, per la communitą d'acqua et herba con Matera et Santo Eramo.
f. 261t Fra' Roberto de Miraballis, receptore della religione de Rodi.
f. 272 Marino Brancaccio per la concessione della terra di Monte Leone et soi casali, con dohana, fundico, tonnara, censi morticzi, portolania, zecca, mastro mercato et altro, con le ragioni di grana 6 per onza de le robbe se contrattano in la marina de Bibona.
f. 284 Universitą d'Otranto per l'immunitą come liparoti.
f. 300t Iacobo Squacquara, possessore del feudo deli Caraczoli in Carinola, per le bonete(nenze).
f. 301t Universitą di Montesarchio per la communitą d'acqua et herba con l'universitą di Santo Martino.
Alba 21.
Finis dicti regestri.
f. 127t Universitą de Trani, per privilegio non debiano pagare fida per le loro pecore moscia pascoleria in Trano, Biscieglie, Rubo et Mondorvino.
persone
nome nel testo:  Bonello, Pietro
nome nel testo:  Conte di Maddaloni
nome nel testo:  Stendardo, Giannotto
nome nel testo:  Calise, Iacopo
nome nel testo:  Calise, Nicola
nome nel testo:  Ivagnes, Ingarao
nome nel testo:  Michele, Geronimo
nome nel testo:  Mirabelli, Roberto
nome nel testo:  Brancaccio, Marino
nome nel testo:  Squaquara, Iacopo
luoghi
nome nel testo:  Monastero di Sant'Agostino ( Gaeta)
nome nel testo:  Gaeta
nome nel testo:  Carazzoli
nome nel testo:  Barletta
nome nel testo:  Carinola
nome nel testo:  Benevento
nome nel testo:  Sesto Campano
nome nel testo:  Montesarchio
nome nel testo:  Cittą Ducale
nome nel testo:  San Martino
nome nel testo:  Abbazia di Santa Maria di Acquaformosa
nome nel testo:  Trani
nome nel testo:  Altomonte
nome nel testo:  Sant'Antimo
nome nel testo:  Bisceglie
nome nel testo:  Castellammare di Stabia
nome nel testo:  Ruvo di Puglia
nome nel testo:  Manfredonia
nome nel testo:  Stenti ( Staiti)
nome nel testo:  Mondorvino ( Montecorvino)
nome nel testo:  Matera
nome nel testo:  sant'Eramo
nome nel testo:  Rodi
nome nel testo:  Monteleone di Puglia
nome nel testo:  Marina di Bibbona ( Bivona)
nome nel testo:  Otranto
altri strumenti di ricerca
Repertorio 5 fol. 22r.