+-100%
struttura gerarchica
  • Complessi documentari dell'Archivio di Stato di Napoli 
serie
Complessi documentari (Anagrafe degli archivi)
livello di descrizione
Fondo
titolo e estremi cronologici
Collegio dei Dottori1584 - 1830
descrizione fisica
pezzi  314
soggetto produttore
Collegio dei dottori, Napoli
collocazione
stanza 192
storia istituzionale
Organo dello Studio di Napoli, a cui competeva il rilascio delle patenti dottorali "previa presentazione da parte dei candidati dei titoli relativi al loro stato e al corso degli studi" (M.G. COLLETTA, p. 218). Il Collegio era diviso inizialmente in due sezioni, medicina e diritto, e successivamente in tre, con l'introduzione di quella di teologia.Organo dello Studio di Napoli, a cui competeva il rilascio delle patenti dottorali "previa presentazione da parte dei candidati dei titoli relativi al loro stato e al corso degli studi" (M.G. COLLETTA, p. 218). Il Collegio era diviso inizialmente in due sezioni, medicina e diritto, e successivamente in tre, con l'introduzione di quella di teologia. L'istituto fu poi soppresso durante il decennio francese, quando con decreto del 29 novembre 1811 e con regolamento del 1° gennaio 1812 si stabilì che i gradi delle facoltà (approvazione, licenza e laurea) sarebbero stati conferiti dalla facoltà stessa, presieduta dal rispettivo decano.
ambiti e contenuto
La documentazione, che consiste di 314 pezzi, è costituita generalmente dai documenti personali dei candidati: l'immatricolazione al Collegio, ottenuta tramite la fede del Cappellano Maggiore; le fedi di battesimo e di matrimonio dei genitori; l'atto riportante gli argomenti da discutere in seduta di laurea; testimonianze dell'assiduità allo Studio e attestato dell'ammissione all'almo Collegio dei Dottori.La documentazione si articola in diverse serie: le "informationes de studio" e gli "atti dei dottori", attestazioni relative agli studi compiuti dall'aspirante, rilasciate dal Cappellano Maggiore e da testimoni e accompagnate dalla domanda presentata dall'aspirante affinché il Collegio provvedesse a richiedere le informazioni; gli "atti di ammissione", certificazioni dello stato anagrafico; gli "atti di exequatur", concessi a coloro che chiedevano di far valere nel Regno titoli acquisiti presso un altro Studio;i registri dei "giuramenti dei dottori", riportanti la data del giuiramento prestato; i "registri dei privilegi", in cui era annotata la data del rilascio del privilegio relativo al dottorato.
strumento di ricerca
0340-0349 Collegio dei Dottori della città di Napoli - Inventario analitico
0339 Collegio dei Dottori della città di Napoli - Inventario generale
link allo strumento
strumento xDams
informazioni redazionali
Revisionato feb. 2016 S. M.