+-100%
struttura gerarchica
  • Archivio di Stato di Napoli 
serie
Anagrafe
livello di descrizione
Fondo
titolo e estremi cronologici
Giunta dei banchi1774 - 1816
descrizione fisica
pezzi  8
soggetto produttore
Giunta dei banchi, Napoli
storia istituzionale
Constatato che il disordine dovuto alla circolazione delle polizze di banco al valore nominale, non corrispondente a quello della piazza, dava luogo a infinite cintroversie e liti, di cui ovevano occuparsi i tribunali, il re, con editto dell'8 maggio 1800, stabilì che le carte di banco sarebbero state pagate e ritirate non più al valore nominale, ma a quello effettivo del giorno in cui se ne chiedeva il pagamento. Lo stesso editto disponeva però, che fino a quattro mesi dopo la pubblicazione del provvedimento, era consentito presentare le polizze alla Regia Corte che le avrebbe ricevute al valore nominale. L'editto poneva anche in vendita beni confiscati ai rei di Stato, beni devoluti, di regio patronato e dell'Azienda di educazione. Per l'esecuzione di quanto disposto, il re istituiva una Giunta composta da soggetti di sua nomina, con il compito di rappresentare "ciò che occorre attraverso la Segreteria di Azienda".
strumenti di ricerca presenti in Sala di Studio
inv. 191.  indice alfabetico a cura di Biagio Ferrante
indice alfabetico a cura di Biagio Ferrante